Vuoi appronfondire su #smartworking e #workplace?

Contattaci

I nuovi spazi ufficio della bonduelle pensati per lavorare in gruppo

Mariagrazia Mazzoleni per L’Eco di Bergamo

 Coniugare il business alla valorizzazione delle persone che in azienda lavorano, creando valore aggiunto per il territorio in cui si opera. Parte da San Paolo d’Argon il nuovo modello d’impresa targato Bonduelle.

A rappresentare il primo passo dell’evoluzione, secondo Gianfranco D’Amico, AD Fresh Europe, è stata la realizzazione dei nuovi uffici, inaugurati ieri. «Questo edificio – ha detto – è esattamente la sintesi di quello che siamo».

L’obiettivo è quello di lavorare sempre più in team. Concetto sottolineato anche da Andrea Montagna, AD Bonduelle Italia: «Abbiamo cambiato gli uffici perché vogliamo cambiare il modo di lavorare: senza barriere, più in gruppo, non seduti per otto ore nello stesso ufficio, ma spostandoci con libertà a secondo delle esigenze».

Il  concept è stato pensato insieme ai dipendenti 

Dall’idea alla concretizzazione ci sono voluti un paio di anni per la progettazione – affidata a due giovani architetti, Simone Casella e Luca Brusamolino dello studio Workitect – 3 mesi per la ristrutturazione e un investimento di circa 500 mila euro. Il risultato sono uffici «pensati e ragionati» insieme ai dipendenti. Dall’open space informale alle sale riunioni, dagli spazi social fino ai locali più piccoli per poter lavorare indisturbati. «Sono principalmente spazi aperti – spiega Brusamolino –: abbiamo rappresentato il brand aziendale nell’utilizzo di materiali naturali». 

La struttura, inaugurata ieri alla presenza del sindaco di San Paolo d’Argon Stefano Cortinovis, e del parroco don Angelo Pezzoli, si estende su una superficie di 2.500 metri quadrati su 3 piani. Contiene settore commerciale, marketing, amministrazione, settore qualità e laboratorio di analisi.

E per il centinaio di dipendenti, in arrivo altre due novità. Le ha annunciate la responsabile delle risorse umane, Silvana Iseni: oltre alla borraccia – negli uffici oltre all’acqua, spazio anche per i distributori di caffè, te e tisane – verrà regalato a tutti il cellulare aziendale per consentire una maggior flessibilità e che, terminato l’orario di lavoro, potrà essere riservato all’utilizzo personale. 

Sempre i dipendenti sono stati protagonisti del simpatico contest dedicato alla scelta dei nomi da attribuire alle sale della palazzina. Ad aggiudicarsi il premio (un pranzo con l’amministratore delegato) Simona Martinelli che ha puntato su piante e erbe aromatiche.