Il blog di Workitect

Metodo SMART: che cos’é e come funziona

metodo smart

Indice

Sviluppato dal consulente ed ex direttore della pianificazione aziendale per la Washington Water Power Company George T. Doran, il metodo SMART è un sistema di definizione degli obiettivi sulla base delle attività necessarie al loro raggiungimento.

Il metodo SMART fa parte del modello di gestione strategica c.d. MBO (Management by Objectives), che mira a migliorare le prestazioni di un’organizzazione definendo chiaramente gli obiettivi concordati sia dal management che dai dipendenti.

La messa in pratica della metodologia SMART comprende due passaggi fondamentali, che sono:

  1. La definizione degli obiettivi che il progetto persegue;
  2. La definizione degli step necessari al raggiungimento di questi obiettivi.

Come funziona il metodo S.M.A.R.T.

Per stabilire se gli obiettivi sono effettivamente validi, Doran ha definito 5 criteri, le cui iniziali vanno appunto a comporre l’acronomo “smart”:

  • S di Specific (specifico)
  • M di Measurable (misurabile)
  • A di Achievable (raggiungibile)
  • R di Relevant (realistico)
  • T di Time-based (temporizzabile)

Questi criteri sono determinati indipendentemente dal fatto che l’obiettivo sia a breve o a lungo termine. Lo scopo del metodo SMART è aiutare le persone (o le aziende) a comprendere l’utilità e l’efficacia degli obiettivi che si intende perseguire.

Per capire se l’obiettivo che ci si è prefissati è intelligenti (smart in inglese) occorre che risponda positivamente alle seguenti domande:

L’obiettivo è specifico?

Secondo il metodo SMART, per essere definito e tangibile, un obiettivo deve esprimere in modo chiaro cosa vuole ottenere, come lo vuole ottenere e perché. Ad esempio: porsi come obiettivo l'”ottenimento di tre nuovi clienti” è più specifico di un generico “aumento del fatturato”.

Puoi misurare il tuo obiettivo?

Secondo il metodo SMART, un obiettivo deve sempre essere misurabile, quindi espresso numericamente. Fissare un obiettivo significa infatti essere anche in grado di valutarne il progresso e i risultati ottenuti. L’esempio che abbiamo indicato prima, ad esempio, è misurabile.

Puoi raggiungere l’obiettivo secondo il metodo SMART?

L’obiettivo che si intende raggiungere deve essere realistico e commisurato alle capacità nonché alle risorse disponibili. Se un’azienda ha una media annuale di nuovi clienti acquisiti pare a 3, è irrealistico pensare di acquisirne 55 entro la fine dell’anno.

Sei sicuro sia un obiettivo realistico?

Prima di buttarsi a capofitto nel progetto, bisogna capire se ne valga davvero la pena. Come? Analizzando costi e benefici. Quante risorse sono necessarie al raggiungimento dell’obiettivo prefissato? Quali saranno i benefici (non solo economici) che si ricaveranno? Due domande che, nell’applicazione del metodo SMART, bisognerebbe sempre porsi.

L’obiettivo è temporizzabile?

Fissare una scadenza precisa condiziona il raggiungimento dell’obiettivo ed è essenziale per garantire una giusta gestione del tempo e delle risorse a disposizione. Al fine di applicare in modo efficace la metodologia SMART, il nostro consiglio è sempre quello di procedere per step: elaborare una timeline e individuare dei micro goal da raggiungere è certamente un sistema efficace per raggiungere più facilmente gli obiettivi.

Se l’obiettivo non soddisfa anche uno solo dei requisiti sopra indicati, andrà rivisto e/o ridimensionato.

Metodo SMART: un esempio

Secondo il metodo SMART è sempre necessaria una valutazione rigorosa dei progressi effettuati verso la realizzazione dei risultati attesi. Solo così è possibile valutare gli sforzi fatti ed eventualmente apportare delle modifiche qualora necessario.

Qui di seguito vi mostriamo un esempio di applicazione del metodo SMART.

Obiettivo: ottenere tre nuovi clienti entro la fine del 2023.

S (specifico): aumentare il portfolio clienti e quindi il fatturato.
M (misurabile): firmare 3 nuovi contratti e incrementare il fatturato del +4%.
A (raggiungibile): rafforzare il team di vendita assumendo 1 nuovo commerciale.
R (realistico): posizionarsi sul mercato tedesco.
T (temporizzabile): entro la fine del 2023.

I benefici della metodologia SMART

Spesso sentiamo parlare di questa metodologia solo in campo aziendale, tuttavia la sua efficacia può essere riscontrata anche al di fuori del mondo del lavoro.

Il successo di questo processo risiede infatti nella possibilità di misurare i progressi e, dunque, nel sentirsi spronati a raggiungere gli obiettivi prefissati, sia professionali, sia personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.