Come arredare l’ufficio: le tendenze 2024

Nel corso dell’ultimo decennio gli spazi di lavoro hanno subito cambiamenti radicali. Complice la pandemia esplosa nel 2020 e il conseguente incremento esponenziale del lavoro da remoto, oggi sono molte le realtà che stanno riflettendo sull’opportunità di (ri)progettare i propri uffici.

Offrire la possibilità alle persone di poter svolgere le attività in smart working, senza più essere necessariamente presenti in ufficio 5 giorni su 5, ha portato diverse realtà a decidere di ottimizzare gli spazi di lavoro, per creare ambienti dinamici e flessibili.

Come arredare l’ufficio per renderlo dunque più efficiente, flessibile e orientato alle esigenze dei dipendenti?

In questo articolo esploreremo alcune delle principali tendenze che stanno avendo – e avranno anche nel prossimo futuro – un forte impatto sul design degli uffici.

Biophilic Design: che cos’è e come influisce

Il Biophilic Design è un approccio progettuale che incorpora elementi naturali all’interno degli spazi di lavoro. 

Partendo dall’assunto che gli esseri umani si sentono qualitativamente meglio quando sono circondati da elementi naturali, il Biophilic Design si pone come obiettivo il miglioramento del benessere dei dipendenti e la riduzione dello stress, con conseguente aumento della produttività.

Gli uffici progettati secondo il design biofilico non solo estendono l’esterno all’interno, ma offrono anche un collegamento più profondo con il mondo naturale attraverso stimoli sensoriali e cognitivi capaci di migliorare performance e salute dei lavoratori.

Secondo quanto riportato nel rapporto “The Global Impact of Biophilic Design in the Workplace”, condotto su un campione di 7600 dipendenti provenienti da 16 paesi in tutto il mondo, coloro che lavorano in ambienti con elementi naturali riferiscono un livello di benessere superiore del 15% rispetto a coloro che lavorano in ambienti che ne sono privi e segnalano, inoltre, un livello di produttività superiore del 6%.

Come arredare dunque l’ufficio secondo i precetti del design biofilico? Incorporando sia elementi diretti, come piante, acqua e luce solare, sia elementi indiretti, come colori e materiali che richiamano ambienti naturali. 

Uffici intelligenti: utilizzare la tecnologia per rendere gli uffici più accessibili

Per ufficio intelligente si intende un ambiente di lavoro in cui spazi e risorse vengono gestiti con attenzione e consapevolezza attraverso l’impiego di strumenti tecnologici.

Spesso, quando si parla di tecnologia e spazi di lavoro, si finisce per parlare solo ed esclusivamente di monitor e PC, come se bastassero questi due dispositivi a rendere un ufficio ottimizzato.

Il mondo delle dotazioni tecnologiche che possono essere impiegate all’interno degli spazi lavoro al fine di agevolare le attività e migliorare il comfort delle persone è in realtà molto più vasto e variegato. 

Quando parliamo di come arredare un ufficio dovremmo sicuramente includere: soluzioni di automazione per il controllo delle luci e della climatizzazione, implementazione di sistemi di videoconferenza, adozione di cloud aziendali per la condivisioni e la consultazione dei file anche quando non si lavora in ufficio, software per la prenotazione di sale meeting e postazioni.

Come arredare l’ufficio con Spazi Flessibili e Polifunzionali

L’idea di uffici statici e cubici sta rapidamente cedendo il passo a spazi flessibili e polifunzionali

Le aziende sono sempre più interessate a realizzare ambienti di lavoro capaci di adattarsi alle diverse esigenze ed attività.

Questo si traduce in layout aperti che incorporano aree per il lavoro individuale, spazi per le riunioni, aree per la collaborazione di gruppo e zone di relax. 

Nel progetto di re-layout degli spazi della sede milanese di UCB Pharma, Workitect ha ad esempio incluso meeting room attrezzate per le videoconferenze e dotate di pareti mobili in grado separare le stanze all’occorrenza e crearne quindi di ulteriori.

Inoltre, ha realizzato per la multinazionale biofarmaceutica: project room per agevolare i lavori cross funzionali, stand-up meeting per riunioni veloci e informali, una library per facilitare il lavoro individuale, creativity room per le attività di brainstorming e processo inventivo e specifici spazi per gli incontri 1-to-1 e le attività di concentrazione.

Sustainable design: come arredare l’ufficio in modo sostenibile

Quello della sostenibilità è uno dei temi al centro delle nuove tendenze su come arredare l’ufficio. 

L’utilizzo di materiali riciclati o facilmente riciclabili per l’arredamento rappresenta la nuova frontiera della progettazione sostenibile e ha un impatto significativo sull’impronta ecologica aziendale.

Ma la sostenibilità non si ferma qui. Le politiche aziendali stanno diventando sempre più sensibili al tema green, incoraggiando i dipendenti ad adottare uno stile di vita più consapevole. Questo avviene ad esempio attraverso corsi di formazione e incentivi per utilizzare mezzi di trasporto pubblico o la bicicletta per recarsi al lavoro. 

Inoltre, molte aziende stanno anche adottando politiche “plastic-free” e “paper-free” sul luogo di lavoro, eliminando bottiglie, bicchieri e posate di plastica, oltre a stampanti e toner. 

Conclusione

Come abbiamo appena visto, le nuove tendenze nell’arredamento degli uffici riflettono un cambiamento profondo nel modo in cui gli spazi di lavoro vengono percepiti e sull’impatto che questi hanno sulle persone e sulle attività.

Dall’adozione di Design Biophilic che promuovono il benessere dei dipendenti alla tecnologia integrata che migliora l’efficienza operativa, gli uffici moderni sono sempre più centri di innovazione, socializzazione e collaborazione

Se la tua azienda è intenzionata a riprogettare il layout dei suoi attuali uffici, Workitect è il partner ideale per progettare ambienti di lavoro efficienti e funzionali.

Contattaci per un incontro conoscitivo.

Rubriche
Categorie

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni mese le notizie e gli aggiornamenti più interessanti.

Scarica le nostre guide gratuite

Desk Sharing

Desk sharing significa letteralmente condivisione
della scrivania
.
Si tratta di un’organizzazione delle postazioni dell’ufficio non più basata sull’assegnazione delle singole scrivanie, bensì sulla loro condivisione.

Clean Desk Policy

Si tratta di una direttiva promossa dall’azienda che regola il modo in cui le persone devono lasciare la postazione di lavoro una volta concluse le attività e come devono gestire i documenti, i file e, in generale, i dati sensibili.